Accedi Iscriviti

Accedi

Accedi con uno dei tuoi account social...

...o con il tuo account EurActiv

EurActiv.it

Matteo Renzi e Sergio MattarellaL'elezione di Sergio Mattarella al Quirinale, dice la stampa estera, non è che l'ultima dimostrazione della maestria politica e della capacità tattica di Matteo Renzi. Un successo che, “se si trattasse di calcio - commenta tra gli altri El Pais – definiremmo il gol del secolo”.

Tsipras, Kathimerini Tante, e diverse, le reazioni della stampa estera dopo la vittoria di Alexis Tsipras in Grecia. Se il Financial Times parla di inizio di un nuovo capitolo di instabilità per l'Ue, Le Monde  ricorda che l'Europa si sta preparando da settimane all'arrivo della sinistra radicale greca al potere. E intanto Die Welt non ha dubbi: chi vuole aiutare l'Europa, deve rispettare le regole.

Renzi e Napolitano - Photo credit: PalazzochigiL'uscita di scena di Re Giorgio, rispettato statista e motore dell'integrazione europea, apre un processo elettorale complesso che metterà alla prova le capacità del giovane governo di Matteo Renzi. Questo, in grande sostanza, il commento della stampa estera alle dimissioni di Giorgio Napolitano.

Crisis in Greece - odysseasgr / Foter / CC BY-NC-SANonostante le rassicurazioni del premier Matteo Renzi, se la Grecia dovesse ripiombare nel vortice della crisi, l'Italia, scrive Der Spiegel, sarebbe a grave rischio di contagio economico e politico. Intanto, Les Echos punta i riflettori su Expo 2015: a quattro mesi dall'inizio della manifestazione, i ritardi e gli scandali pesano sul successo dell'evento.

Matteo Renzi - foto di Palazzo ChigiA sei mesi dal suo 'discorso lirico' del 2 luglio al Parlamento europeo, scrive Les Echos, il prossimo 13 gennaio "il premier italiano trarrà le conclusioni di un semestre di presidenza italiana dell'Ue segnato da qualche fragile passo in avanti". 

Matteo Renzi - foto Consiulium Europa EuNessuno ha mai detto che riformare l'Italia sarebbe stato facile, scrive oggi il Financial Times, ma ciò che sta affrontando attualmente il premier Matteo Renzi è un assedio su due fronti, a Roma per la riforma del lavoro e a Bruxelles per le questioni di budget.

Hollande, Renzi - foto di European CouncilRenzi e Hollande hanno individuato i problemi dei loro paesi e vedono chiaramente la necessità di riforme strutturali, ma i loro tentativi di farle passare, scrive in queste ore il Financial Times, hanno ottenuto ben poco contro interessi specifici e inerzie burocratiche.

The Economist: That sinking feeling (again) - AFP/Reuters/ShutterstockSe Italia, Francia e Germania non trovano il modo di “riportare a galla l'economia europea”, l'euro potrebbe essere ancora spacciato. Lo scrive The Economist, che nella sua emblematica copertina ritrae Matteo Renzi - cono gelato in mano -, Angela Merkel e Francois Hollande, impassibili su una barchetta fatta di banconote che fa acqua, mentre il mozzo Mario Draghi si affanna nel tentativo di salvare tutti.

Chiuso per ferie - Photo credit: alessandro manfredi / Foter / Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-NC-SA 2.0)Con l'arrivo dell'estate l'Italia si rilassa in spiaggia e si dimentica di tutti i suoi problemi economici e sociali. Ancora una volta, scrive Die Welt, Roma promette le riforme di cui ha tanto bisogno per poi rinviare tutto, con “la leggerezza dell'essere, l'affascinante cafoneria e l'autoreferenzialità” di chi accetta furbescamente le regole per poi eluderle.

Euro - Photo credit: Images_of_Money / Foter / Creative Commons Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)Perchè mai il premier Matteo Renzi dovrebbe volere più margini di manovra per spendere denaro, se già adesso l'Italia non riesce a utilizzare ragionevolmente i fondi delle casse Ue? A chiederlo è Die Welt, in un articolo tutto dedicato agli sprechi italiani.

Mare Nostrum - foto di Marina militare italianaL'Italia merita aiuto sulla questione dei migranti. A dirlo in un editoriale è il Financial Times, secondo cui l'Unione europea non può più ignorare la situazione. La pensa allo stesso modo il Wall Street Journal, che qualche ora prima dell'FT titolava: “I rifugiati non possono essere un onere solo dell'Italia”.