Accedi Iscriviti

Accedi

Accedi con uno dei tuoi account social...

...o con il tuo account EurActiv

EurActiv.it

Mentre l'Austria va avanti con il suo piano di introdurre i controlli al Brennero, il ministro dell'Interno ha proposto al commissario per l'Immigrazione l'uso delle navi in mare anche per il fotosegnalamento

Eurtf

Al via la piattaforma di cooperazione Eurtf, che mette insieme gli esperti delle varie agenzie Ue coinvolte nel sistema degli hotspot, da Frontex all'Ufficio europeo di sostegno per l'asilo, da Europol a Eurojust. La task force, con sede a Catania, avrà il compito di assistere le autorità italiane nella gestione dei flussi e nella lotta al traffico di esseri umani, garantendo il sostegno all'asilo. Soddisfatto il ministro dell'Interno Angelino Alfano: “Avevo chiesto che ci fosse anche in Sicilia una sede di Frontex per rafforzare l'idea che la frontiera che i migranti vogliono varcare è quella europea e non italiana. L'atto di oggi è un successo del nostro Paese e di squadra”, ha dichiarato.

A commentare positivamente il lancio della task force anche il presidente della commissione Ambiente del Parlamento europeo Giovanni La Via (Ncd), secondo cui è necessaria "una strategia europea per la gestione dell'emergenza che raccolga gli orientamenti contenuti nel Migration compact, il piano per la cooperazione con i paesi terzi di provenienza e di transito dei migranti illustrato con la lettera inviata il 15 aprile scorso dal premier Matteo Renzi ai presidenti della Commissione e del Consiglio europeo Jean-Claude Juncker e Donald Tusk".

Il piano, su cui si è espresso positivamente anche il vice segretario generale dell'Onu Jan Eliasson, è stato al centro dell'incontro tra Alfano e il commissario per l’Immigrazione Dimitris Avramopoulos, cui ha partecipato anche il direttore di Frontex Fabrice Leggeri. Oltre a rilanciare il Migration compact, Alfano ha anche avanzato una proposta per il fotosegnalamento. “Si tratterà di una sorta di hotspot sul mare che potrà essere rappresentato da una o più navi”, ha spiegato il ministro in conferenza stampa al termine dell'incontro.